Professione
Delibera di Giunta Regionale n. 1386 del 11 dicembre 2017: è stato approvato il “Prezzario dei Lavori Pubblici della Toscana - Anno 2018”.

Si comunica che con Delibera di Giunta regionale n. 1386 del 11 dicembre 2017 è stato approvato, di concerto con il Provveditorato Interregionale Opere Pubbliche per le Regioni Toscana, Marche e Umbria, il “Prezzario dei Lavori Pubblici della Toscana - Anno 2018”.

I suoi prezzi hanno validità fino al 31 dicembre 2018, e possono essere transitoriamente utilizzati fino al 30 giugno 2019 per i progetti a base di gara la cui approvazione sia intervenuta entro tale data.

I prezzi, ad eccezione del costo del lavoro, derivano da un'articolata rilevazione sul territorio regionale e nazionale e sono stati accertati dalle Commissioni "Edilizia" e "Impianti", istituite presso Unioncamere Toscana e operanti su base regionale. Il costo del lavoro è invece quello determinato in apposite tabelle dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Le principali novità dell'edizione 2018 del Prezzario consistono:

  • Inserimento analisi per noli a caldo nella famiglia Attrezzature

  • Inserimento nuove analisi nella tipologia Nuove costruzioni stradali carrabili e non carrabili

  • Inserimento nuove analisi nella tipologia Manutenzione di opere stradali

  • Revisione della nella tipologia Impianti tecnologici

  • Revisione e inserimento nuove analisi nella tipologia

  • Inserimento di nuovi prodotti e attrezzature nella tipologia Indagini geognostiche

    L'elenco completo delle novità, modifiche, sostituzioni e transcodifiche 2018 è consultabile alle Appendici A, B, C e D della presente Nota Metodologica.

    Ai fini del corretto utilizzo del Prezzario si raccomanda la lettura preliminare della Nota Metodologica 2018, che illustra le modalità di formazione del prezzario e le principali novità di ogni edizione.

    Consigliabile è anche la consultazione della Guida delle lavorazioni e Norme di misurazione, contenente le descrizioni e le norme di misurazione di alcune tipologie di opere contenute nel Prezzario, oltre alle indicazioni operative per l'esecuzione delle relative lavorazioni

    Si ricorda che il Prezzario regionale è adottato ai sensi dell'art. 23 comma 7 del D.Lgs. 50/2016 ed è lo strumento di riferimento per la quantificazione definitiva del limite di spesa dell’opera da realizzare, per l’elaborazione dei capitolati, per la definizione degli importi a base di appalto nonché per le valutazioni in ordine all’anomalia delle offerte.

    Tutte le Stazioni Appaltanti, di cui all’art 3 comma 1 lettera o) del Dlgs 50/2016, sono tenute a utilizzare i Prezzari predisposti dalle Regioni e dalle Province autonome territorialmente competenti, di concerto con le articolazioni territoriali del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, per i fini di cui all’art 23 commi 7, 8 e 16.

    E' possibile consultare, stampare ed esportare il Prezzario ai seguenti indirizzi:

    http://prezzariollpp.regione.toscana.it/

    http://dati.toscana.it/dataset/prezzario-lavori-pubblici