Professione
Regione Toscana la legge sull’equo compenso e la tutela delle prestazioni professionali - nota della Federazione Architetti PPC al Consiglio Regionale della Toscana

Oggetto: Regione Toscana la legge sull’equo compenso e la tutela delle prestazioni professionali - nota della Federazione Architetti PPC al Consiglio Regionale della Toscana

Gentile Architetto,

sul chiudere dello scorso anno dal fronte della Rete Toscana Professioni Tecniche e del Comitato Regionale Soggetti Professionali sono state presentate alla Regione Toscana bozze e proposte di legge rivolte alla tutela dei professionisti nell’equo compenso e nella certezza del pagamento. Dopo un lungo lavoro di continua sollecitazione dei soggetti citati dove gli Ordini della Toscana sono rappresentati dalla Federazione con propri delegati e grazie anche alla sollecitazione fatta dalla Fondazione Inarcassa con lettera al Presidente Enrico Rossi ed agli Assessori di riferimento, si è arrivati all’approvazione in Giunta Regionale della proposta di legge, costituita da semplici 4 articoli; tuttavia in questa stesura finale si sono persi alcuni concetti fondamentali per una vera tutela della prestazione professionale per tanto è stata inviata al Consiglio Regionale della Regione la nota allegata al fine di verificare se nel passaggio operativo dal Consiglio Regionale  di tale provvedimento si riesca a correggere questo elemento. 

La notizia è stata comunicata alla Regione Toscana al link:

http://www.toscana-notizie.it/-/professioni-in-toscana-presto-la-legge-sul-giusto-compenso 

La nota è stata condivisa anche con le altre professioni tecniche rappresentate nella Rete Toscana Professioni Tecniche al fine di un maggiore sostegno ed amplificazione del concetto sottoscritto.

Sicuramente il PdL approvato dalla Regione Toscana qualche giorno fa è un risultato apprezzabile ed a favore dei professionisti ma che dovrebbe essere migliorato e perfezionato in tal senso. 

Cordiali saluti.

Il Presidente

Dott. Arch. Patrizia Stranieri

 

FEDERAZIONE APPC TOSCANI nota alla Regione Toscana scarica il pdf